top of page

Intelligenza artificiale: giusto normare ma attenzione a non esagerare. Intervento in plenaria


Non ho mai risparmiato critiche, anche feroci, alla Commissione, riconosco però che in questo caso abbia intrapreso la giusta strada, forse dettata anche dalla consapevolezza di non essere in grado di mettere in campo le risorse necessarie per tenere il passo di Cina e Stati Uniti.

Quindi ritengo giusta e doverosa la volontà di realizzare un quadro normativo che garantisca un uso sicuro di questo strumento che sappiamo offrire grandi opportunità, ma che porta con sé un enorme potenziale distruttivo.

Abbiamo sentito molte illustri personalità del mondo della tecnologia avanzare dubbi sulla sicurezza di questo strumento, gli stessi Elon Musk o Sam Altman Ceo di OPEN AI, solo per citare i più famosi, che hanno predicato cautela nella gestione di questa potentissima risorsa, senza dimenticare che l’implementazione di queste tecnologie potrebbe portare alla scomparsa di milioni di posti di lavoro.

Nessuna di queste persone dovrà abbandonata!

Concludo facendo solo due considerazioni.

La prima: attenzione a non lasciarsi prendere la mano dalla bulimia normativa che spesso pervade questi palazzi, creando il rischio di una disincentivazione all’utilizzo nelle nostre aziende, gravando con ulteriori pesanti adempimenti soprattutto per le PMI. La seconda: non abbiate il timore di utilizzare l’intelligenza artificiale ad esempio per prevenire odiosi reati come il terrorismo internazionale, perché le democrazie occidentali hanno la capacità e gli strumenti di garanzia per poter utilizzare queste tecnologie, non solo per migliorare le nostre vite, ma anche per garantirci la giusta sicurezza.

Hozzászólások


bottom of page